Procrastinare lo studio: 5 suggerimenti per abbandonare l’usanza

Procrastinare lo studio: 5 consigli per desistere dall’abitudine

Sembra quasi un luogo comune, ma una delle abitudini più comuni degli studenti italiani sta nel procrastinare lo studio.

La maggior parte degli studenti preferisce perdere tempo in attività superflue, come ad esempio guardare video su YouTube oppure giocare ai videogiochi piuttosto che studiare le materie assegnate.

Ma è possibile combattere la tendenza di procrastinare lo studio? In effetti, esistono alcuni suggerimenti per riuscire ad abbandonare quest’usanza. Ecco quali sono 5 suggerimenti da seguire per combattere la cattiva abitudine del procrastinare!

1. Creare una lista delle priorità


Per evitare di procrastinare occorre fare dei cambiamenti piccoli ma progressivi. In primo luogo, è bene crearsi una lista delle priorità, partendo dai compiti da svolgere con maggiore urgenza, ad esempio utilizzando Tasks. I compiti da svolgere possono essere anche quelli più pesanti per così dire. Svolgendoli per primi sarà possibile eliminarli in minor tempo, in quanto la stanchezza non sarà molta. Inoltre, lo scorrere del tempo viene percepito in modo maggiore all’inizio di una serie di compiti da fare. Creare una lista delle priorità è quindi un trucco da non trascurare per evitare di procrastinare.

2. Svolgere lo studio in un luogo tranquillo


Può sembrare stupida come cosa, ma se si svolgono i compiti in un luogo tranquillo, si eviterà di procrastinare lo studio. Perché? Ebbene, in un luogo di lavoro adatto è possibile svolgere i propri compiti evitando le distrazioni. Difatti, le distrazioni sono tra i motivi principali che portano lo studente a procrastinare lo studio, evitando di concentrarsi poi sulle cose importanti da fare.

3. Abbandonare il proprio telefonino


Un altro suggerimento utile può essere quello di abbandonare per il periodo di studio il proprio telefonino. Sì, è vero, per alcuni compiti ormai può essere necessario avere a portata di mano il proprio smartphone, ma se non è strettamente necessario, magari si può lasciare il telefono in un’altra stanza per riprenderlo poi quando lo studio sarà terminato. In questo modo si eviterà di procrastinare lo studio e anzi si otterrà uno stimolo in più per finire il lavoro!

4. Procedere passo passo


Molti tendono a studiare più materie contemporaneamente a causa del poco tempo a disposizione. Nulla di più sbagliato! In primo luogo l’apprendimento viene frammentato in quanto il cervello deve applicarsi su diverse materie allo stesso tempo. Inoltre, non trovando un vero appagamento dallo studio si tende a lasciar perdere quest’ultimo per concentrarsi su qualcos’altro. Svolgendo i compiti uno alla volta invece, si rimane più concentrati e si evita la procrastinazione.

5. Ascoltare anche i consigli degli altri


Per evitare di procrastinare lo studio può essere adatto seguire i consigli di amici fidati. Invece di intestardirsi e cercare di fare tutto da solo, è bene ascoltare il parere degli altri sui compiti appena svolti oppure sul proprio metodo di studio. Mettersi in discussione è un eccellente metodo per suscitare una reazione d’orgoglio e concentrarsi ancora di più sul proprio studio.

Seguendo i suggerimenti appena menzionati sicuramente si eviterà di procrastinare ancora il proprio studio!

Gianluca Di Muro

Curatore e autore della Collana UnidTest finalizzata al superamento dei Test Universitari composta da oltre 100 titoli distribuiti nelle migliori librerie.
Gianluca è un profondo conoscitore del mondo universitario e dei sistemi di selezione, la passione e la dedizione per il suo lavoro consentono a migliaia di studenti ogni anno di raggiungere il loro obiettivo.

Leadership: 5 doti essenziali per emergere

19 Gennaio, 2019

Libri consigliati: 5 assolutamente da leggere nel 2019

19 Gennaio, 2019